REV: Quali Vantaggi?

Iniziano ad arrivare le elaborazioni dei primi dati dall’entrata in vigore della ricetta elettronica veterinaria.
Nel primo mese di applicazione sono state compilate 586.000 ricette con circa l’80% di queste riguardanti gli animali d’affezione.

Analizziamo i vantaggi di questo nuovo tipo di ricettazione:

  • Maggiore tracciabilità dei trattamenti farmacologici (sia per animali d’affezione ma anche per quelli destinati all’alimentazione umana) con maggiore tutela della salute dei consumatori.
  • Maggiore controllo sulle terapie antibiotiche, spesso effettuate con estrema leggerezza; così facendo aumenta il rischio di antibiotico resistenza degli agenti patogeni con il conseguente pericolo per la salute pubblica.
  • Maggiore facilità di ricettazione per malattie croniche o trattamenti di routine. Non è più necessario entrare in possesso della ricetta in originale per la dispensazione del farmaco ma è sufficiente procurarsi il codice Pin della ricetta elettronica emessa dal veterinario.
  • Maggiore sicurezza, la REV permette di superare errori di compilazione, incertezze di lettura o banali imprecisioni, a tutto vantaggio del cittadino che alla fine è il vero destinatario dei vantaggi della digitalizzazione delle prescrizioni mediche.
  • Maggiori facilitazioni nel caso di prescrizioni galeniche veterinarie. Basterà inviare i codici per poter allestire il galenico presso i laboratori delle farmacie galeniche, senza che l’utente debba recarsi in farmacia due volte, la prima per consegnare la ricetta in originale (quando era in vigore ancora la ricetta cartacea, le ricette galeniche veterinarie sono non ripetibili) e la seconda per il ritiro del farmaco. Senza contare che in caso di errori prescrittivi può avvenire la correzione in poco tempo contattando direttamente il veterinario ed invitandolo a correggere eventuali imprecisioni.

M.F.
farmacigalenici.it

©2019 Farmacigalenici.it
Le informazioni contenute in questo articolo sono a scopo puramente divulgativo, non vogliono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente. Si raccomanda pertanto di consultare il proprio medico di fiducia prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *